#fermiamoloinsieme: il contributo della azienda HUHTAMAKI

“La nostra è una azienda che si occupa di imballaggi per il settore alimentare: in questa situazione abbiamo potuto continuare la nostra attività e l’impatto sul nostro business è stato meno drammatico che in altri settori. Per questo abbiamo cercato di dare il nostro supporto alla comunità e abbiamo cercato di fare il possibile in questo difficile periodo per tutti” queste le parole Elena Fazzi e Fausto Gagno, responsabili della azienda HUHTAMAKI FLEXIBLES di Tortona.

“Dal canto nostro – affermano invece Luciano Mariano e Antonio Maconi, rispettivamente presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e della Fondazione Solidal – siamo orgogliosi e onorati che il nostro territorio continui a rispondere al nostro appello: siamo ora nella fase due, quella anche più complessa per il riavvio dell’economia e per comprendere appieno la malattia, di cui moltissimo si parla ma di cui ancora poco si conosce. Per questo anche Solidal orienterà i propri sforzi verso la linea di ricerca sul Covid che gli ospedali della provincia hanno iniziato a tracciare”

Le Fondazioni, infatti,  concentrano la propria attenzione sull’acquisto di un ulteriore ecografo a sostegno della ricerca in ospedale, oltre al sostegno verso le strutture sanitarie per l’acquisto di strumenti e apparecchiature anche salvavita per i pazienti e dispositivi di protezione individuale per gli operatori, che tanto hanno fatto per questa emergenza. 

Ciascun donatore può aiutare il proprio ospedale attraverso un bonifico intestato a

PRO ASL-AO AL UNITI CONTRO COVID-19

IBAN IT52 S 05034 10408 000000005537

oppure sul sito della Fondazione SolidAl attraverso il circuito PayPal.