I vincitori del Premio Franco Marchiaro 2019

Foto-TUTTI-vincitori2019

 

Il 19 novembre scorso, Palatium Vetus, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, ha ospitato la cerimonia di assegnazione della sesta edizione del premio giornalistico nazionale intitolato a Franco Marchiaro, storico redattore de “La Stampa”, alla presenza dei partecipanti e di un folto pubblico.

Dopo i saluti del presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, Luciano Mariano, del presidente di Solidal onlus, Antonio Maconi, del prefetto, Antonio Apruzzese e del sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, il presidente della Giuria, Luca Ubaldeschi – ha conversato con il presidente dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, Carlo Verna, sul futuro della professione giornalistica.

Per la prima volta al premio hanno partecipato i giovani praticanti del Master di Giornalismo “Giorgio Bocca” di Torino. Mentre per il secondo anno consecutivo è pervenuto il riconoscimento del Presidente della Repubblica con una Medaglia.

Erano presenti anche Alberto Sinigaglia, Presidente ODG Piemonte ed Anna Masera, Direttrice del Master.

 

Dopo la lettura di un brano da parte di Massimo Bagliani, tratto da  “Il regalo del Mandrogno”, sono stati premiati ex aequo per la sezione “Under 40” Martina Stefanoni e Marco Zavanese con gli articoli “La rivoluzione rosa di Alessandria: le imprenditrici si raccontano”e “Serravallet. Collaborazione,valori e innovazioni. Rapporto di un territorio e un outlet”. Per la sezione  “Over 40” sono stati premiati Luciano Ferraro del Corriere della sera con l’articolo “Hosteria! Che vino nel Monferrato” e Piero Bottino de La Stampa con l’articolo “Raviolotto, la sfida per candidarsi come ‘capitale’ della pasta ripiena”. 

Una targa con menzione speciale per il volume didattico “Alessandria la storia” è stata assegnata alle autrici, Mariateresa Dacquino, Nadia Minetti e Laura Torta.

A tutti i partecipanti è stato consegnato un attestato.

La giuria, presieduta da Luca Ubaldeschi,  era composta da Marco Annovazzi, Emma Camagna, Marco Caramagna e Roberto Gilardengo.